Lo straordinario viaggio The Blue Train attraverso il Sudafrica

Ogni appassionato di viaggi sa bene che ci sono cose da sperimentare, attività che sarebbe bene fare e luoghi che bisogna vedere durante la propria vita di viaggio. Una delle esperienze che la maggior parte degli appassionati viaggiatori del mondo non può non fare è un viaggio sull’ormai leggendario treno, il Treno Blu, descritto come una finestra sull’anima dell’Africa. Oggi ci concentreremo proprio su questo treno e su uno dei viaggi più lussuosi al mondo che si possono fare su di esso.

Storia del treno The Blue Train

Il Treno Blu è un’attrazione fenomenale non solo per il suo aspetto e per ciò che offre oggi, ma anche – e forse soprattutto – per la storia che c’è dietro. Questa risale al 1923, quando le linee ferroviarie collegavano Johannesburg e Città del Capo. Stiamo parlando della linea Union Express (quella che tornava indietro si chiamava Union Limited), che è ancora ben associata agli appassionati di ferrovie e di viaggi. È stata questa linea a introdurre elementi “di lusso” nei treni, in particolare una carrozza ristorante nel 1993 e alloggi con aria condizionata nel 1939. La linea dovette essere sospesa nel 1942, a causa della Seconda Guerra Mondiale. Tuttavia, tornò già nel 1946, con il nome di Treno Blu, utilizzato ancora oggi. Il nome è stato inventato, ovviamente, a causa della vernice utilizzata per dipingere le parti in acciaio delle carrozze nel 1937.

Nel corso degli anni, la struttura e i comfort del Treno Blu sono cambiati. Già nel 1955, tutte le carrozze iniziarono a essere trainate da locomotive ad alte prestazioni (tra Città del Capo e la città di Touws River). Solo quattro anni dopo, comparvero un compartimento per la ristorazione e una cucina, dove si iniziò a servire i pasti ai viaggiatori. Queste stesse carrozze furono implementate su ogni treno. Nel 1972 la flotta si arricchì di due treni (16 carrozze). 25 anni dopo furono rinnovati e ampiamente ricostruiti.

Nel 1997 è stata annunciata l’introduzione di un treno completamente nuovo nel deposito. Questo ha permesso all’operatore di estendere la rotta tradizionale (Città del Capo – Pretoria) più a nord fino alle Cascate Vittoria. Un anno dopo, un’altra macchina identica completò la flotta e il Treno Blu introdusse nuove destinazioni di viaggio: Hoedspruit, ai margini occidentali del Parco Nazionale Kruger, e Port Elizabeth, all’estremità orientale della Garden Route.

Nel 2002, il treno operava su quattro diversi itinerari. A parte quello più classico, tuttora in servizio, il treno si limitava a raggiungere Hoedspruit (lo fa ancora), Port Elizabeth e Victoria Falls. I percorsi stessi sono cambiati molte volte, in base non solo alla capacità del treno e ai nuovi sviluppi tecnologici, ma anche all’interesse dei viaggiatori. Oggi il treno ha limitato le sue corse a due sole tratte. Tuttavia, è pronto a ripristinare le rotte familiari del passato in qualsiasi momento del futuro.

Qual è il percorso del Treno Blu in Sudafrica?

Il Treno Blu inizia il suo percorso a Pretoria, considerata la capitale amministrativa del Sudafrica. L’ultima tappa è Città del Capo, che è la città più antica e una delle più grandi (in termini di popolazione) del Paese, nonché la sua capitale legislativa. Tuttavia, questo è solo uno dei due percorsi attuali del treno. Si tratta di un percorso lungo ben 1.600 chilometri (994 miglia), una distanza davvero poderosa per assaporare tutti i comfort offerti dal treno.

Il secondo itinerario disponibile sul Treno Blu è quello che parte dalla città di Pretoria. In questo caso, però, il treno si dirige verso la provincia del Limpopo, all’interno della quale si trova il Parco Nazionale Kruger, uno dei più grandi e conosciuti al mondo (si estende per 350 chilometri lungo il confine con il Mozambico ed è largo circa 60 chilometri). Tuttavia, il viaggio per raggiungerlo è di sola andata (da tenere presente al momento della prenotazione del biglietto).

Vale la pena ricordare che, sebbene il treno operi attualmente due percorsi primari, in passato ce ne sono stati altri. Questo è visibile, ad esempio, nella pagina di prenotazione, che mostra anche le tratte che attualmente non esistono. È probabile che queste tratte ritornino nell’orario in futuro.

Quanto dura il viaggio sul Treno Blu?

Se state pianificando un viaggio sul Treno Blu e vi state chiedendo quanto tempo ci vorrà, la notizia positiva è che è lungo. Sul percorso standard, il treno viaggia per 54 ore, la stessa durata della tratta Pretoria-Città del Capo. Per quanto riguarda il secondo percorso, verso il Parco Nazionale Kruger, questo è molto più breve. Il tempo di percorrenza è di 19 ore. In questo caso, tuttavia, vale la pena ricordare che può essere combinato con un pacchetto “safari ferroviario”. Quest’ultimo, tuttavia, è gestito da una compagnia diversa. Il tour su rotaia attraverso l’intero parco dura alcune ore e consente di vedere tutti i punti salienti.

Quanto costa viaggiare sul Treno Blu?

Quando si intraprende un viaggio sul treno più lussuoso del mondo, è inevitabile aspettarsi prezzi commisurati alla portata dell’esperienza e a ciò che ne consegue. In effetti, un viaggio sul Treno Blu può essere considerato costoso. In questo caso, però, molto dipende dal percorso che si fa (attualmente ce ne sono due disponibili). Anche la stanza della carrozza scelta ha la sua importanza. È inoltre molto più economico viaggiare in coppia. Infatti, le camere sono doppie e il costo è molto più interessante in questa situazione. Soprattutto se lo si suddivide in parti uguali. Tutti i costi sono elencati di seguito, con i dettagli di ogni opzione disponibile.

Viaggio sulla tratta standard (Pretoria – Città del Capo)

Il costo del viaggio sul Treno Blu dipende dal tipo di suite (e quindi di camera in carrozza) che si sceglie. Le opzioni di base sono due: De Luxe e Luxury. Entrambe si differenziano per le dimensioni e i comfort disponibili all’interno. Poiché trascorrerete qui gran parte del vostro viaggio, dovreste familiarizzare con entrambe le opzioni.

La soluzione più economica è la “De Luxe”, dove pagherete circa 2375 € per un adulto (a seconda del tasso di cambio). Con questo tipo di camera avrete a disposizione due opzioni. Con due letti piccoli, avrete anche una doccia all’interno. Con l’opzione del letto doppio (matrimoniale), avrete un modello di bagno più piccolo con doccia a mano. In entrambi i casi, un biglietto doppio sarà significativamente più economico. Rappresenta un costo di circa 3172 euro (molto più economico di due biglietti singoli). Ci sono quattro suite De Luxe per carrozza.

Per quanto riguarda la Suite di lusso, si tratta di un’opzione molto più costosa, ma che consente comunque di sfruttare al massimo il viaggio sul Treno Blu. Il costo di questo tipo di suite è di circa 3050 euro. Per una camera doppia, il viaggio costerà 4060 euro (ovviamente per due persone). Sarà quindi notevolmente più economico rispetto al viaggio in due, con biglietti separati. Ci sono tre suite di lusso in una carrozza.

Viaggio tra Pretoria e il Parco Nazionale Kruger

Naturalmente, dovrete fare i conti con prezzi leggermente diversi sull’altro percorso del Treno Blu. Anche qui ci sono due tipi di suite: De Luxe e Luxury. È interessante notare che qui i prezzi sono più alti. Per una camera nel modello De Luxe per una persona, con due letti singoli con doccia o un letto matrimoniale con vasca, si pagherà circa 4360 euro. Due persone in questa particolare camera potranno fare il viaggio per 5800 euro. Questa è quindi l’opzione più conveniente. Ci sono quattro camere di questo tipo in una carrozza (come per la tratta precedente).

La differenza di prezzo è evidente anche nella suite di lusso. Un posto per una persona in camera costa circa 5450 euro. Due adulti nella stessa stanza, invece, viaggeranno per 7250 euro. Naturalmente, questa camera è disponibile anche in due varianti: con due letti singoli e una vasca da bagno (doccia manuale) e con un letto matrimoniale, con una vasca da bagno a grandezza naturale e una doccia manuale. Ci sono tre suite Luxury per carrozza.

Cosa è incluso nel prezzo del biglietto del Treno Blu?

C’è un motivo per cui un viaggio sul Treno Blu è considerato uno dei più esclusivi (e quindi anche il più costoso) nel suo genere. Tuttavia, quando pagate il biglietto, potete essere certi che sarete serviti nel modo più appropriato. Con tutti i comfort inclusi. Che cosa è esattamente incluso nel prezzo di un biglietto del treno? Di seguito vi illustriamo la maggior parte delle cose su cui potete contare.

  • Tutti i pasti, compresi colazione, pranzo, cena e una varietà di spuntini. La colazione viene consegnata in camera (tra le 7:00 e le 10:00, come richiesto). Gli altri pasti vengono consumati in una carrozza adeguatamente attrezzata.
  • I souvenir per i viaggiatori, ricevuti già dopo il viaggio sotto forma di un orologio d’oro in miniatura con certificato di autenticità. Questo orologio non viene venduto da nessuno in nessun negozio.
  • Accesso al bagno in ogni camera.
  • Cassaforte disponibile in ogni camera.
  • Servizio dei camerieri 24 ore su 24, con tutte le aspettative soddisfatte.
  • Accesso a un salone/sala di osservazione dove è possibile incontrare altri passeggeri, bere caffè e consumare pasti.
  • Servizio di lavanderia (in questo caso si applicano alcune restrizioni).
  • Con il prezzo del biglietto della camera De Luxe, troverete due letti singoli (con doccia) o un letto matrimoniale (con vasca piccola e doccia a mano). Con una camera Luxury, potrete contare su una vasca da bagno in entrambi i tipi di letto, più o meno grandi. Inoltre, ci sono lettori Blu-Ray e fino a due metri di larghezza in più (più spazio per le gambe).

È bene tenere presente che per ogni camera possono essere “registrate” al massimo due persone.

Questo è il numero consentito dai letti (due piccoli o uno grande). Quindi, se andate in un gruppo più numeroso, dovrete dividere l’acquisto in modo da risparmiare il più possibile. Lo farete proprio individuando due persone per camera.

Il Treno Blu – attrazioni interne

Quando viaggiate sul Treno Blu, non sarete affatto costretti a stare seduti nella vostra “stanza” tutto il giorno e a rimanere nella stessa carrozza. Al contrario, potrete muovervi liberamente all’interno del veicolo. In modo da poterlo vedere in tutto il suo splendore, ma anche ammirare i dintorni da ogni possibile prospettiva. Il treno stesso è un’attrazione squisita all’interno della quale troverete molte carrozze interessanti. Quelle che sicuramente vi interesseranno e a cui dovete assolutamente prestare attenzione sono descritte di seguito.

Carrozza club

All’interno del Treno Blu, uno spazio molto frequentato dai viaggiatori è il vagone club, situato proprio dietro le motrici del treno. Questo le permette di essere “la più rumorosa” – senza compromettere il comfort di chi si trova negli spazi abitativi. Questa carrozza contiene una “zona per gentiluomini” all’interno della quale si può gustare un sigaro cubano subito dopo cena, ma anche un cognac o qualsiasi altro drink del bar locale. Qui si può socializzare con altri viaggiatori, conversando ma anche giocando a scacchi, a dama o a carte. Per chi preferisce rilassarsi, in loco è presente anche una ricca biblioteca.

Carrozza ristorante

Un grande punto di forza del treno è anche la carrozza ristorante, creata per assaporare tutti i deliziosi piatti, creati da veri maestri del loro mestiere e serviti da camerieri ben addestrati. Si dice che le cene qui saranno una delle cose più memorabili del viaggio. La carrozza stessa, d’altra parte, è caratterizzata da una grande atmosfera, con musica di sottofondo (solitamente jazz o classica). Mentre si mangia, si può ovviamente ammirare tutto ciò che si passa, grazie ai finestrini molto grandi e puliti. Questo vagone vi permetterà di assaggiare una selezione davvero ricca di piatti che toccano diverse regioni del vostro palato. La carrozza può ospitare fino a 42 persone alla volta. Se il treno ne trasporta di più, la cena viene divisa in due gruppi.

Carrozza per non fumatori

Se siete interessati alla carrozza club, ma non siete fumatori, una carrozza simile è certamente un’opzione per voi.

Tuttavia, questa è riservata ai non fumatori.

È stata progettata per favorire i legami tra i viaggiatori.Dotata di un bar con servizio barman 24 ore su 24, è ben studiata e perfettamente posizionata.Si trova proprio al centro del deposito.È incredibilmente spazioso ma anche molto vetrato. Ciò significa che all’interno si può godere del viaggio, di un beato relax e di una vista fantastica.

Carrozza di osservazione/conferenza

Una delle maggiori attrazioni del treno è sicuramente la carrozza di osservazione, che probabilmente non ha bisogno di spiegazioni. Si trova all’estremità del treno e si distingue dalle altre soprattutto per la presenza di vetri su ben tre pareti della vettura, compresa quella che offre una vista diretta sui binari su cui viaggia. Una vista panoramica di questo tipo può lasciare senza fiato.La carrozza stessa è un luogo frequente per matrimoni, lune di miele o fidanzamenti.Può rendere ognuno di questi eventi davvero speciale.

Se questo vagone viene noleggiato (dietro pagamento di una tariffa adeguata), si trasforma in un vagone per conferenze.In questo modo viene anche chiuso all’accesso dei viaggiatori.A parte coloro che l’hanno noleggiato, naturalmente. Offre un tavolo da conferenza e un numero molto generoso di posti a sedere. Naturalmente, tutto ciò che offre la carrozza panoramica rimane invariato.Tra cui una vista fantastica e altri tipi di comfort.

Dove acquistare i biglietti per il Treno Blu da Pretoria a Città del Capo?

La prenotazione dei biglietti per il Treno Blu è possibile dal sito ufficiale. La società che si occupa del treno ha messo a disposizione un sistema molto intuitivo che permette di svolgere l’intero processo in modo relativamente veloce, indicando il numero esatto (e l’età) di ogni passeggero.Le prenotazioni possono essere effettuate fino a due anni prima, in modo rapido, efficiente e senza soluzione di continuità.In questo modo è possibile determinare in anticipo alcuni dettagli (come il tipo di “camera” che si utilizzerà), ma anche il prezzo dell’intero viaggio. La prenotazione online vi permette di essere sicuri della data e dell’ora esatta del vostro viaggio.Inviandola il prima possibile, potrete preparare meticolosamente il vostro viaggio, anche solo scegliendo l’alloggio giusto.Che sia a Città del Capo o a Pretoria (o in entrambe, se volete prolungare e migliorare il vostro soggiorno il più possibile).

Dove alloggiare a Città del Capo, i migliori hotel e alloggi?

Sia che consideriate Città del Capo come la meta del vostro viaggio con il Treno Blu, sia che la consideriate come il punto di partenza del vostro viaggio, sicuramente vorrete trascorrere almeno qualche giorno a Città del Capo. È un luogo meraviglioso, ricco di attrazioni e di un’atmosfera incredibile che non potrete fare a meno di vivere. È sicuramente uno dei punti salienti di un viaggio in treno di lusso.Quindi, prima di partire, valutate bene la scelta del posto giusto dove passare la notte.Uno o, secondo il nostro consiglio, almeno diversi.Di seguito vi presentiamo una selezione di hotel di livello adeguato alla “ciliegina sulla torta” di un viaggio in un treno leggendario.

O’ Two Hotel – prenota qui

Quando si parla di Città del Capo, l’hotel numero uno è l’O’Two Hotel, situato in posizione perfetta. È sicuro di rendere il vostro viaggio di lusso in Sudafrica ancora più speciale. Questa struttura è in grado di garantirvi tutto ciò che vi aspettate. Noleggio gratuito di biciclette, parcheggio, spa e palestra sono solo alcune delle offerte. Ogni camera è dotata di aria condizionata, macchina per il caffè, TV, cassaforte, minibar e frigorifero. Inoltre, in loco troverete un ottimo bar. La struttura stessa è situata in una posizione perfetta, per cui le viste da qui sono semplicemente ultraterrene. Potrete goderne anche dalla fenomenale piscina all’aperto. Se volete che il vostro soggiorno a Città del Capo sia il preludio (o il culmine) di un viaggio sul Treno Blu, questa è l’opzione che fa per voi.

Vineyard Hotel – prenota qui

Il Vineyard Hotel è un altro hotel eccellente, ma situato più vicino al centro. Rimarrete colpiti dai suoi dintorni, molto verdi e con un effetto “wow”. L’edificio stesso è molto moderno. Si vede che è stato creato per offrire relax. Gli ospiti possono usufruire della spa e della palestra in loco, oltre che di altre strutture. Sono presenti anche una piscina interna e una esterna, oltre a un negozio di souvenir. Le camere sono ben attrezzate e il cibo soddisferà anche i più esigenti. È un hotel che vi garantirà i più alti standard di servizio e, in generale, di soggiorno. È anche un altro luogo che sarà un’ottima scelta per voi.

Camissa House – prenota qui

L’ultima delle sensazionali opzioni di alloggio di lusso a Città del Capo è la Camissa House. Si tratta di un hotel situato in una posizione fantastica, che vi garantisce viste fenomenali e la tranquillità data dalla vicinanza alla natura. È un luogo dal design molto moderno, ideale per chi è davvero esigente in materia. Qui potrete contare su tutti i tipi di comfort. Ogni camera è dotata di TV a schermo piatto, aria condizionata, scrivania, armadio, bagno privato con doccia. Inoltre, troverete un’ottima piscina all’aperto in loco, una terrazza spaziosa e suggestiva e un bar che sicuramente calmerà i vostri nervi dopo una giornata stressante. Questo è un altro hotel che sa stupire. Non da ultimo per la qualità dei servizi offerti.

Zwiedzanie Kapsztadu – co musisz zobaczyć?

Anche se lo scopo principale della vostra visita a Città del Capo è, ovviamente, il viaggio sul Treno Blu, non dovete limitarvi a questo. Anzi, dovreste riservare almeno qualche giorno per esplorare Città del Capo e Pretoria (di quest’ultima parleremo tra poco). Soprattutto perché entrambe le città sono fenomenali e ricche di attrazioni. Inoltre, sono completamente diverse da quelle europee. Ecco la nostra idea di come trascorrere tre giorni a Città del Capo. Prima o dopo un giro sul Blue Train (a seconda della città di partenza).

Giorno 1

Consigliamo di trascorrere il primo giorno a Città del Capo ammirando la città stessa, i panorami e tutto ciò che si può vedere all’esterno (senza visitare le attrazioni al chiuso, almeno durante il giorno). Uno degli aspetti più caratteristici di questa città è la sua vicinanza alle Table Mountains, che consigliamo di visitare per prime. Per arrivare in cima e poter ammirare la città dall’alto, è possibile utilizzare la ferrovia di montagna. Questa è di per sé un’attrazione, soprattutto perché permette di vedere la città da tutti i lati già durante il viaggio.

Se siete appassionati di arrampicata o volete garantirvi una vista ancora migliore, potete recarvi sulla cosiddetta Testa del Leone. Si tratta di una delle cime, situata a 669 metri sul livello del mare. La salita non è delle più difficili e la vista è decisamente gratificante. Vi consigliamo di trascorrere il resto della prima giornata nella Riserva Naturale di Cape Point. Questa è una parte della riserva classificata come Patrimonio dell’Umanità. E per una buona ragione. Mostra il lato fantastico di questa parte del mondo: vario, incontaminato dall’uomo. In una gita qui trascorrerete con successo almeno un paio d’ore.

Giorno 2

Durante il secondo giorno, vi consigliamo di recarvi a Robben Island, che attualmente ospita un museo. Si trova a breve distanza da Città del Capo (dovrete nuotare qui, il che è ovvio). In passato è stata una prigione per attivisti politici. È sicuramente uno di quei luoghi da non perdere. Non solo per la sua storia, ma anche per la sua incredibile posizione, i suoi panorami e il suo fascino più ampio.

Una visita all’isola vi porterà via molto tempo, soprattutto contando anche il viaggio di andata e ritorno. Il resto della giornata può essere dedicato alla visita dei musei locali. Particolarmente consigliato è il Cape Town Diamond Museum, dove si trovano i diamanti più famosi del Sudafrica, ma anche il District Six Museum, sicuramente più originale, che presenta la storia locale in modo non convenzionale. È una buona idea concludere la serata al Two Oceans Aquarium, che è una finestra sul mondo sottomarino. È un luogo unico e di carattere. Un luogo che vi farà immergere e distogliere la mente dalla realtà. E mentre lo fate, imparate a conoscere la flora e la fauna locali. In un modo unico e accattivante.

Giorno 3

Il terzo giorno del soggiorno deve essere dedicato al relax. Sia prima del viaggio in treno che del volo di ritorno. Vi consigliamo di visitare le Clifton Beaches, le spiagge a ovest del centro. Ce ne sono quattro in totale e ognuna attrae per il suo aspetto. Sia per l’aspetto che per i panorami e il clima. È qui che potrete prendere la maggior parte del sole e rilassarvi in sua compagnia. Avrete sicuramente tempo a sufficienza per visitare Bo-kaap. Questo quartiere di Città del Capo è un vero gioiello. Ha un aspetto grandioso, colorato e sicuramente incoraggia a scattare foto. Potete concludere la giornata all’Old Biscuit Mill, il mercato locale. È qui che potrete cogliere la maggior parte della cultura locale e farvi un’idea dell’atmosfera. Imparerete anche a conoscere la vita quotidiana degli abitanti di Città del Capo. Inoltre, potrete fare scorta di souvenir.

Dove alloggiare a Pretoria? – i migliori hotel e alloggi

Come per Città del Capo, Pretoria può essere considerata tanto una destinazione quanto una tappa di partenza del vostro viaggio di una vita sul Treno Blu. Allo stesso modo, la città può e deve essere considerata come una delle sue attrazioni. Pretoria è incredibilmente attraente e ricca di luoghi che meritano di essere visitati, visti, fotografati e semplicemente vissuti. I seguenti suggerimenti sui migliori hotel di Pretoria vi permetteranno di vivere appieno la città, con sistemazioni di altissimo livello.

Protea Hotel by Marriott – prenota qui

Se cercate un hotel all’altezza della classe del Blue Train, non potete sbagliare con l’apprezzato Protea Hotel di Marriott. Si tratta di un hotel moderno, spazioso, confortevole e dall’aspetto fantastico che sarà sicuramente una grande attrazione a sé stante. Oltre agli ovvi comfort come la piscina all’aperto, la reception aperta 24 ore su 24, il parcheggio gratuito e il wi-fi, troverete camere ben arredate in stile moderno. Ogni camera, a sua volta, vi permetterà di godere dello scenario della città stessa. C’è un ottimo bar e al mattino potrete contare su una delle colazioni più deliziose che abbiate mai fatto. Per quanto riguarda il Pretoria, questo è un luogo che sarà sicuramente all’altezza delle vostre aspettative. Anche quelle più alte. Inoltre, non si tratta di un hotel costoso.

Rocky Road Mountain Lodge – prenota qui

Un’ottima opzione per chi desidera soggiornare un po’ più a lungo a Pretoria è il Rocky Road Mountain Lodge, un hotel il cui punto di forza è la fantastica vista. Pulito, ben curato e moderno, vi farà sentire in paradiso e si adatta perfettamente al concetto di viaggio esclusivo che state facendo. Questo hotel non è solo strutture di alto livello e una splendida vista. È anche uno spazio enorme, aria condizionata, cucina propria e giardino. È l’opzione perfetta per chi viaggia in un gruppo più numeroso. Ricordate che in questo caso affittate l’intera proprietà e non solo una stanza. Questo porterà il vostro comfort a un livello completamente nuovo.

The Woodpecker Inn – prenota qui

Cosa vi aspettate soprattutto da un hotel? Il Woodpecker Inn è sicuramente l’opzione che fa per voi. È situato in una posizione perfetta (all’interno del Woodhill Golfing and Residental Estate) e sicuramente vi delizierà all’ingresso. Ogni camera è superbamente attrezzata. Troverete, tra l’altro, aria condizionata, letti molto comodi, poltrone. Il parcheggio e la connessione wi-fi in loco sono gratuiti, così come il fantastico bar. Quest’ultimo vi permetterà sicuramente di trascorrere una serata migliore. Inoltre, all’esterno troverete una piscina all’aperto davvero spettacolare. Brillantemente illuminata, è disponibile anche nelle ore serali.

Visita a Pretoria – cosa c’è da vedere?

Come per Città del Capo, sarebbe un peccato sprecare l’opportunità di esplorare una delle città più attraenti del Sudafrica. Naturalmente, si potrebbe tranquillamente trascorrere molto più tempo in questo luogo. Tuttavia, sapendo che l’attrazione principale per voi è il Treno Blu, vi suggeriamo di visitare le principali attrazioni in un breve viaggio di tre giorni. Siamo certi che vi incoraggerà a visitare nuovamente questa città. Soprattutto se soggiornerete in un hotel come il Rocky Road Mountain Lodge, che renderà molto più difficile lasciare il luogo.

Giorno 1

Durante il vostro soggiorno in Sudafrica, non potete non familiarizzare con la fauna locale. Potrete vedere gli animali tipici di questa regione del mondo, tra gli altri, nella Riserva di Rietvlei, situata a sud del centro città. Si tratta di un luogo che vi impegnerà sicuramente per almeno un paio d’ore e che fa parte della lista delle “visite obbligate” di ogni viaggiatore. È da qui che vi consigliamo di partire. Vale la pena di dedicargli tutto il tempo possibile.

Per chiudere in bellezza la prima giornata, dovreste dare un’occhiata al Giardino Botanico Nazionale di Pretoria. In questo modo, potrete completare la vostra conoscenza della fauna con la flora locale. Si tratta di un giardino botanico che si estende su 76 ettari di terreno. Queste due attrazioni da sole sono così interessanti, varie e vaste che vi occuperanno con successo per l’intera prima giornata (con un tour intensivo). Di certo non vi pentirete di averle viste.

Giorno 2

Durante il vostro secondo giorno a Pretoria, visitate l’Union Building, situato in pieno centro. Una passeggiata nella zona, ad esempio alla ricerca di un ristorante tipico per la colazione, dovrebbe essere sufficiente. Merita un’occhiata anche il mercato di strada The Sheds, molto apprezzato dai turisti. Molti di loro vengono qui ogni anno proprio per questo motivo. È un luogo dove non solo potrete fare scorta di souvenir. Qui potrete anche cogliere alcune sfumature della cultura della gente che vive a Pretoria.

Concludete il secondo giorno con una visita alla Riserva Naturale di Groenkloof, a meno di mezz’ora dal centro città. È un luogo incredibilmente pittoresco che vi permetterà di scattare foto spettacolari e di conoscere (ancora una volta) gli animali tipici della regione. Se siete interessati a un vero e proprio safari, questo è un luogo che vi piacerà sicuramente.

Giorno 3

L’ultimo giorno a Pretoria può essere trascorso in due modi: in modo attivo o passivo. In quest’ultimo caso, dovreste visitare l’affascinante Smuts House Museum. Questo museo nasconde un sacco di storia che sicuramente vi interesserà. Alcune delle quali probabilmente le conoscerete per la prima volta. Nel centro della città, date un’occhiata alla scultura di Mandela, di dimensioni impressionanti e uno degli oggetti più iconici di Pretoria.

Se avete ancora energie dopo due giorni così intensi di visite turistiche, assicuratevi di percorrere il sentiero escursionistico di Hennops, una salita incredibilmente gratificante ma anche molto impegnativa. Ricordate, però, che è possibile percorrerlo solo di giorno. Potete concludere la giornata con una visita al Jan Celliers Park, uno dei parchi meno tipici. Ben curato, sarà sicuramente l’ultimo punto perfetto del vostro viaggio. Può anche essere un ottimo modo per rilassarsi prima di partire per il prossimo viaggio. Dopotutto, il Treno Blu è il pezzo forte di questo viaggio!

Sintesi

Il Treno Blu è una delle attrazioni che fa parte della lista dei sogni della stragrande maggioranza dei viaggiatori che vogliono assaporare il lusso. Chi vuole viaggiare lungo un percorso leggendario con panorami fantastici, in un’atmosfera che ricrea perfettamente gli anni Novanta. È qualcosa che vi costerà molto, ma che vi garantirà comunque ricordi indimenticabili che non riuscirete a realizzare altrove. È anche un’ottima opzione per viaggiare attraverso la parte del leone del Sudafrica, per ammirare i suoi paesaggi, per prendere atto del clima locale e per capire quanto sia diverso da altri luoghi che avete avuto modo di vedere finora. Infine, è una di quelle attività che garantiscono un’esperienza. Un’esperienza di livello che non tutti possono permettersi durante la loro giornata.

Quando viaggiate sul Treno Blu, ricordate che siete voi gli ospiti. Dovete quindi conformarvi alle regole di bordo, seguire le norme stabilite e attenervi alle buone maniere definite a grandi linee. Ricordate che un viaggio su questo treno è molto diverso da un normale viaggio su questo mezzo di trasporto. Adattatevi, entrate nello spirito del luogo e vivrete sicuramente un viaggio di qualche giorno che ricorderete per tutta la vita.

Lascia un commento